image

La Namibia, il fascino del deserto

Eccomi qua, di nuovo in Africa. Dico di nuovo perché ho passato qualche tempo in questo continente misterioso ma così vario nelle sue sfaccettature, nei suoi luoghi, nella sua gente. Ogni volta che si atterra in Africa, che sia un paese o una città differente, si rivive uno spirito magico.

Senza voler trascurare i lati negativi, che a volte sembrano prendere il sopravvento, voglio parlarvi di un luogo mistico, con un fascino tutto suo: la Namibia.

image

La Namibia si trova nella parte sud occidentale del continente nero. Ha una superificie enorme, piu’ di due volte quella della Spagna, ma una popolazione che è meno della metà di quella svizzera (circa 3 milioni di abitanti). Un paese giovane che al suo interno nasconde una storia e una cultura molto ricca. Dapprima territorio coloniale tedesco, è passato dopo la prima guerra mondiale sotto il controllo delle forze sudafricane, fino al 1990 quando ha ottenuto la propria indipendenza, sudata con il sangue.

image

Oggi questo paese è conosciuto soprattutto per i suoi paesaggi mozzafiato. Dalle steppe della Savana settentrionale e orientale, fino al famoso deserto del Namib, che verso occidente bacia le impervie onde dell’oceano Atlantico. Il sole sovvrasta incontaminato questa terra per ben 360 giorni all’anno e il clima è molto secco. Insomma, volenti o nolenti, siete nel deserto.

image

Ed è proprio qui, fra queste dune, laghi salati e coste frastagliate che correrò la prima delle mie 4 tappe in giro per il mondo. 250 chilometri di pura goduria, attraversando degli scenari naturali che solamente un insensibile potrebbe non rimanerne affascinato.

La città di ritrovo è Swakopmund, sulla costa centrale. Ex-cittadina coloniale tedesca che una volta fungeva da porto principale, oggi “Swakop” (come la chiamano i locali, anche se in verità sarebbe il nome del fiume che sfocia in tale località) è una piacevole e tranquilla località turistica. I controlli materiale e medici sono previsti per sabato 30 aprile, e la partenza per domenica mattina, 1 maggio.

Durante questa prima settimana di soggiorno in Africa sud-occidentale, ho conosciuto un sacco di persone interessanti. Da Heinz, un tedesco cresciuto nella cittadina meridionale di Lüderitz che mi ha ospitato durante i tre giorni della mia permanenza nella cittadina, a Richard e Bianka, una giovane coppia di Windhoek (la capitale) molto disponibile e che mi ha fatto integrare nel luogo in breve tempo.

imageimage

Che dire, il fascino di scoprire sempre un posto nuovo non ha prezzo.

Per seguire la gara in diretta, da domenica a sabato 7, potete usare il link seguente: Sahara Race

Oppure stare connessi su FB.

Per riascoltare il podcast di martedì con Carlotta su RFT:

FollowPippa

State con me,

Aloha,

PIPPA

image

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *